IT

A Seul il primo paziente in Asia, in stato di Locked-In da 10 anni per trauma cerebrale, a beneficiare della tecnologia Braincontrol.

11-16 Marzo 2019

Si conclude nel migliore dei modi la missione, sponsorizzata dall’Unione Europea tramite il programma “EU Gateway”, che ha visto impegnato il team di BrainControl a Seul, in Corea del Sud, dall’11 al 15 marzo, dedicata all’Healthcare & Medical Technologies. Alla soddisfazione dei tanti incontri di business si è infatti unita la gioia di aver aiutato un giovane di 28 anni di Seul, da 10 anni in stato di Locked-In per trauma cerebrale, a riprende a comunicare grazie a BrainControl. L’ing. Pasquale Fedele, CEO di Liquidweb, ha dichiarato: ”Tale missione segue la precedente partecipazione ad un’iniziativa UNICEF, dove è nato il contatto con un familiare del paziente, ricercatore a Dublino. La gioia e lo stupore della famiglia sono state un’enorme soddisfazione. In poco tempo J. Y. ha ripreso a comunicare di nuovo con la sua famiglia, ed ha potuto avvertire che stava accusando un dolore alle braccia.”


Cos’è BRAINCONTROL

BrainControl AAC è un dispositivo di comunicazione aumentativa alternativa basato su

Intelligenza Artificiale per l’interazione uomo-macchina mediante biofeedback.

Tale dispositivo prevede due modalità principali di interazione: “BCI AAC” e “Sensory AAC”:


  • Braincontrol BCI AAC, che utilizza la tecnologia Brain-Computer Interface (BCI), e permette l'interazione con il comunicatore mediante il solo uso del pensiero (movimenti immaginati) tramite un caschetto con sensori elettroencefalografici, rendendo il dispositivo utilizzabile anche nelle situazioni di completo locked-in (CLIS);

  • Braincontrol Sensory AAC, che sfrutta anche i più lievi movimenti residui della persona, quali il movimento oculare (anche minimo, per chi non è in grado di utilizzare il puntatore oculare standard), o quello di una palpebra, della guancia, ecc.

ENG

The first patient in Asia, in Seoul, that benefit of BrainControl technology, in Locked-in state for 10 years due to a traumatic brain injury.

March 11-16, 2019


The mission sponsored by the European Union through the "EU Gateway" program has ended in the best way. The business mission dedicated to Healthcare & Medical Technologies involved the BrainControl team in Seoul, South Korea, from 11 to 15 March.

Over the satisfaction of the many business meetings, there was the pleasure of having helped a 28-year-old man from Seoul, who has been in Locked-In for 10 years due to a traumatic brain injury and now he has started to communicate again thanks to BrainControl.


Pasquale Fedele, CEO of Liquidweb, declared: ”This mission follows the previous participation at a UNICEF initiative, where I met a family member of the patient, a researcher in Dublin. The joy and the wonder of the family were a huge satisfaction.  In few time J. Y. has started to communicate with his family again and he also could tell them that he was feeling pain in his arms.”


About BRAINCONTROL

BrainControl AAC is an Augmentative Alternative Communication medical device based on Artificial Intelligence for Human-Machine interaction through biofeedback.

This device is divided into two sections: “Braincontrol AAC BCI” and “Braincontrol AAC Sensory”:


  • BrainControl BCI AAC, that uses the Brain-Computer Interface technology, which allows interaction through an EEG headset, by the use of imagined movements, allowing also patient in completely Locked-In (CLIS) to communicate.

  • BrainControl Sensory AAC, based on wearable or remote sensors allowing detection of residual movements, such as the eye gaze (also minimum, for those who are not able to use the standard eye tracking), or eyelid, cheek or leg movements, etc.